Quaderni in transito

Al via l’iniziativa della Fondazione Alberto Peruzzo, con la Regione del Veneto, per la distribuzione di migliaia di quaderni tra i banchi.

Sono iniziate le consegne dei quaderni di Un quaderno per ricostruire destinati alle scuole primarie pubbliche e paritarie del Veneto!
Le prime spedizioni sono partite in direzione Verona, Treviso, Rovigo e Belluno. Prossimamente, raggiungeremo i comuni di Venezia, Padova e Vicenza.

Un progetto di sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente e della natura è quello che viene promosso dalla Fondazione Alberto Peruzzo, in collaborazione con la Regione del Vento, incentivando la creatività dei bambini attraverso la raccolta di elaborati naturalistici. L’iniziativa riservata a tutti i bambini tra i 5 e 11 anni, vuole stimolare la comprensione dei bambini sull’importanza e il rispetto della tutela del nostro pianeta. I bambini sono il nostro futuro ed è importante che capiscano l’importanza della difesa ambientale attraverso l’insegnamento e la comprensione un ecosistema il più possibile eco-friendly, parlando di argomenti come la salvaguardia dell’ambiente, la biodiversità, lo sviluppo sostenibile e i rifiuti.

Un quaderno per ricostruire è un’iniziativa della Fondazione Alberto Peruzzo che punta a sensibilizzare le scuole italiane sul tema della fragilità ambientale, stimolando gli alunni a riflettere sui cambiamenti climatici e i conseguenti disastri ambientali.
Circa 220.000 quaderni in carta riciclata verranno consegnati a tutte le scuole elementari pubbliche e paritarie del Veneto per sostenere le attività solidali di #ILVENETOINGINOCCHIO, avviate in seguito alla tempesta di vento e pioggia che ha colpito l’ambiente montano veneto nello scorso ottobre.

Chiediamo la collaborazione di tutte le scuole interessate a diffondere il progetto didattico seguendo l’iniziativa sui nostri social network (pagina Facebook e profilo Instagram dedicati) e il sito www.unquadernoperricostruire.it,
condividendo tramite l’ hashtag #UnQuadernoPerRicostruire le foto delle attività didattiche avviate grazie ai quaderni arrivati con il progetto.
In alternativa, potete scrivere a unquadernoperricostruire@gmail.com raccontandoci le vostre esperienze e testimonianze.

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp